POWERED

BY REf

showcase

10 + 11 ottobre

Romaeuropa Festival 2020 // Pelanda

dopo i periodi di tutoraggio svolti a Carrozzerie n.o.t durante il mese di settembre i progetti selezionati dal bando Powered by REf arrivano sul palco della Pelanda nell'ambito del Romaeuropa 2020 con le loro prime fasi di studio

ANDREA DANTE BENAZZO

Partschótt

Tutor Powered by REF: Valentino Villa

un progetto di e con Andrea Dante Benazzo
con Laura Accardo, Mattia Colucci
video originali e editing Laura Accardo
Foto © Mounir Derbal

In collaborazione con

Carrozzerie | n.o.t / 369gradi srl

In partnership con ATCL – Circuito Multidisciplinare della Regione Lazio per Spazio Rossellini  / Periferie Artistiche – Centro di Residenza Multidisciplinare della Regione Lazio / Teatro Biblioteca Quarticciolo – Roma

i

 

Il 29 ottobre 2018, la raffica di vento più forte mai registrata sulle Dolomiti ha sradicato oltre quattordici milioni di alberi. Il Passo di Costalunga, tra le zone colpite, a partire dal 1965 ha ospitato le vacanze di tre generazioni della mia famiglia. Nel 2016, in seguito al fallimento della ditta fondata da suo nonno, mio padre si trasferì nella nostra casa di montagna e vi rimase in solitudine per quasi due anni. Subito dopo la tempesta ho iniziato a raccogliere materiali sugli effetti del disastro climatico e sulla presenza della mia famiglia nel luogo. Così è nato Partschótt. Un archivio multimediale semi-privato che si sviluppa attorno al processo del ricordo, indagando le implicazioni morali e politiche legate all’esposizione di materiale privato e tentando di rielaborare la storia di una perdita personale e collettiva.

SECTEUR IN.VERSO

Ça ne résonne pas/

Ça résonne trop

 

Tutor Powered by REF: Daria Deflorian

di Secteur in.Verso
drammaturgia e performance Chiara Boitani e Climène Perrin
aiuto regia Mathilde Chadeau
light design Sarah Doukhan
cura del movimento primo studio Valerio Sirna

Foto © Mounir Derbal

In collaborazione con

Carrozzerie | n.o.t / 369gradi srl

In partnership con ATCL – Circuito Multidisciplinare della Regione Lazio per Spazio Rossellini  / Periferie Artistiche – Centro di Residenza Multidisciplinare della Regione Lazio / Teatro Biblioteca Quarticciolo – Roma

Due storie personali si intrecciano e costruiscono una parola comune, fatta di contraddizioni affettive e domande irrisolte: come fare ? come non soccombere alla disperazione interiore che sorge e ci mette di fronte alla catastrofe ecologica presente e futura? Come evitare una vita fatta di negazione, di paura pietrificante, di rabbia insoddisfatta? Quali strade dobbiamo intraprendere per ritornare a sentire per trovare i nostri legami con l’ecosistema terrestre e per agire di conseguenza?
La questione ecologica, e la sensazione d’urgenza che l’accompagna suscita un’ambivalenza emozionale e un rapporto complesso all’azione. Due doppi di uno stesso corpo in scena cercano un modo di accedere alla “natura” attraverso il discorso, il dialogo e il tentativo fisico di empatizzare con l’oggetto inanimato, non-umano: partire da una sedia e scoprire la foresta, esplorare la lampada per spingere le porte di una centrale nucleare. Ricercano il rapporto con la Terra attraverso la finzione, la letteratura e i sogni. 
Le loro azioni e parole risuonano con le riflessioni politiche ed ecologiche che incarnano, ma da cui si sentono allontanate nella vita di tutti i giorni.

CLAUDIO LARENA

Calcinacci

 

Tutor Powered by REF: Biagio Caravano in collaborazione con Daria Deflorian

 

di e con Claudio Larena
musiche originali Vlad Panaite
consulenza light design Francesco Tasselli
Foto © Mounir Derbal

In collaborazione con

Carrozzerie | n.o.t / 369gradi srl

In partnership con ATCL – Circuito Multidisciplinare della Regione Lazio per Spazio Rossellini  / Periferie Artistiche – Centro di Residenza Multidisciplinare della Regione Lazio / Teatro Biblioteca Quarticciolo – Roma

Il muro é uno specchio che non riflette: l’impasto della calce di cui é composto assorbe l’immagine di chi gli sta di fronte. È una relazione concreta, che non può mutare, sulla quale si può fantasticare ma senza riuscire a modificarla.
Se si danno le spalle al muro e si guarda fuori, tutto viene messo in discussione, si cerca di fare di quelle fantasie una realtà, ma non appena ci si volta, fuori tutto crolla.
Solo il muro resta, incombente, più reale di ogni altra cosa.

Tutto gira attorno al muro, se non esistesse, non esisterebbe tutto il resto.

COME RAGGIUNGERCI

 

stazione TRASTEVERE

FR1, FR3, FR5

 

Tram: 8, 3

 

Bus: 170, 719

 

 

CARROZZERIE | N.O.T

 

Via P. Castaldi 28/a

00153 Roma

-Ponte Testaccio-

 

mobile +39 347-1891714

 

mail carrozzerienot@gmail.com

INFORMAZIONI RISERVATE AI SOLI SOCI

INGRESSO CON TESSERA ASSOCIATIVA