MICHELE SINISI

28|29 ottobre

h 21.00

NOW

Riccardo-III_Sinisi4_zoom.jpeg

_Il testo di Shakespeare si apre con un monologo di Riccardo che vale la bellezza dell’intera opera e che condensa tutta la vicenda. La narrazione che ne segue apre all’aspetto più profondo, all’animo del personaggio e di chi gli sta intorno, degli altri personaggi e ahimè di noi. Riccardo annuncia cosa farà, il perché, e con la sua “teatrale” deformità, alimenta in segreto il desiderio di conoscerlo.


Il posticcio e la finzione, l’artificio che induce a credere, in questo personaggio sembrano trovare una delle occasioni più emblematiche e la magia del teatro diventa una grande bugia.
Il lavoro è costruito sul monologo inziale di Riccardo in inglese e su cosa serve per realizzare i personaggi, per farli vivere agli occhi dello spettatore.
Lui diventa cattivo perché la vita gli ha tolto tanto. La cattiveria con cui invade la storia non è comodamente assoluta ma è generata dalla vita vissuta sotto il cielo, con le aspettative che questa tradisce, i sogni che non ci permette di realizzare. Le sottrazioni dell’animo di Riccardo si somatizzano e le ferite mostrano una diversa evoluzione della bellezza.
C’è una forte nostalgia in quell’inizio perché niente è più doloroso della coscienza di ciò che non sarà più. Lo spettacolo non racconta una storia, la fa vedere e il testo ha un ruolo musicale, da sentire più volte fino a comprenderlo sulla scena più di quanto il foglio non possa fare.

Prova sul Riccardo III di William Shakespeare

di e con Michele Sinisi
scritto con Francesco M. Asselta
voce off Peter Speedwell

direzione tecnica

Alessandro Grasso – Ezio Spezzacatena

suoni Claudio Kougla
assistenza alle scene Daniele Geniale
segreteria Lidia Bucci

CHI È MICHELE SINISI?

Michele Sinisi (1976) attore, e regista teatrale, Premio Della Critica 2016, finalista nel 2014 e nel 2008 e più volte segnalato per i “PREMI UBU”. Ha lavorato con registi come Germano (Così è se vipare), Lorenzi (Platonov), Baracco (Hamlet), Binasco (Noccioline), Janezic (Zio Vanja), Muscato (Il Guaritore e La Rivincita), Ianniello (Canoe), Cruciani (La Palestra e PreAmleto), Bruni (I Reduci e Sette contro Tebe), Bia (Accadueò), Gonella (Sacco & Vanzetti) e Conte. Lavora su testi di drammaturgia contemporanea e su testi classici. Regista ed interprete di spettacoli come Sei personaggi, Edipo, Cenacolo (12+1), CALIGOLA, I PROMESSI SPOSI, MISERIA&NOBILTÀ, SCENE D’INTERNI, RICCARDO III, L’ARTE DELLA COMMEDIA, LE SCARPE, SEQUESTRO ALL’ITALIANA, AMLETO, KONFINE. Regista in LA PRIMA CENA, IL SOGNO DEGLI ARTIGIANI, AGAMENNONE, MACBETH e MOBY DICK. Anche autore oltre che interprete di spettacoli come MURGIA - spettacolo GENERAZIONE SCENARIO 2003 - LI MARI CUNTI, ETTORE CARAFA, OTELLO.

Per il cinema è interprete in SCHOOL OF MAFIA, THANKS FOR VASELLINA, IL BENE MIO, IL GIORNO PIÙ BELLO, 1993, SQUADRA ANTIMAFIA, FRANCESCO PADRE (corto) di Altieri, SQUADRA ANTIMAFIA7 (Fiction TV), L’ATTACCHINO (corto) di Laera, L’ALTRA (corto) di Recchia e IL CIELO DELLA DOMENICA (corto) di Di Salvia, L’ORO ROSSO (corto) e ANYWAY, BE (cortometraggio) di Fragnelli, LA CASA DELLE DONNE (Lungometraggio) regia Mongelli, PESCI O PUTTANE (lungo) regia Fragnelli, BAAL (lungo) regia Cava.

Laureato in lettere.

_

WhatsApp Image 2021-11-06 at 10.03.36.jpeg