MICHELE SINISI
HOME workshop per attori e attrici

29nov. → 05 dic.

h10/16

WhatsApp Image 2021-10-26 at 11.17.33.jpeg

Home come casa da attraversare, da sognare, da immaginare e desiderare. È lo spazio vitale, domestico e oltre, da salvaguardare e preservare. La propria comunità, quella degli altrə, quella di tuttə. Il paesaggio naturale da esplorare e la propria umanità da ricordare, curare. Comprende sia il significato di casa, delle sue mura ma, come sappiamo, anche e soprattutto il domicilio, la dimora, delle proprie emozioni. Comprende la speranza di un cambio di sguardo, di paradigma nel nostro rapporto con le risorse naturali, col creato, ma anche il pericolo del selvaggio di questa casa, la certezza della sua catastroficità.  

Home è uno spazio emotivo da temere e da desiderare, che mette in relazione le persone coi luoghi, il proprio corpo col paesaggio.  

Home è uno spazio concettuale a cui vorrei dare una presenza materica durante questi 7 giorni di lavoro. Si lavorerà alla costruzione di un’esperienza personale da condividere. Una casa in cui ci sia spazio per tuttə.  

 

Per partecipare è necessario inviare curriculum e video presentazione

(durata max 2 min, con cel orizzontale) entro il 23 novembre.

I selezionatə saranno contattatə telefonicamente entro il 24 novembre.  

Si prega di riportare il numero di cellulare nel corpo della mail.  

CHI È MICHELE SINISI?

(1976) attore, e regista teatrale, Premio Della Critica 2016, finalista nel 2014 e nel 2008 e più volte segnalato per i “PREMI UBU”. Ha lavorato con registi come Germano (Così è se vipare), Lorenzi (Platonov), Baracco (Hamlet), Binasco (Noccioline), Janezic (Zio Vanja), Muscato (Il Guaritore e La Rivincita), Ianniello (Canoe), Cruciani (La Palestra e PreAmleto), Bruni (I Reduci e Sette contro Tebe), Bia (Accadueò), Gonella (Sacco & Vanzetti) e Conte. Lavora su testi di drammaturgia contemporanea e su testi classici. Regista ed interprete di spettacoli come Sei personaggi, Edipo, Cenacolo (12+1), Caligola, I Promessi Sposi, Miseria&Nobiltà, Scene D’Interni, RICCARDO III, L’arte della commedia, le scarpe, Sequestro all’italiana, Amleto, Konfine. Regista in la prima cena, Il sogno degli artigiani, Agamennone, Macbeth e Moby Dick. Anche autore oltre che interprete di spettacoli come Murgia - spettacolo GENERAZIONE SCENARIO 2003 - Li Mari Cunti, Ettore Carafa, Otello.

Per il cinema è interprete in School of mafia, Thanks for vasellina, IL BENE MIO, IL GIORNO PIÙ BELLO, 1993, SQUADRA ANTIMAFIA, Francesco Padre (corto) di Altieri, Squadra antimafia7 (Fiction TV), L’ATTACCHINO (corto) di Laera, L’ALTRA (corto) di Recchia e IL CIELO DELLA DOMENICA (corto) di Di Salvia,  L’oro rosso (corto) e Anyway, be (cortometraggio) di  Fragnelli, La casa delle donne (Lungometraggio) regia Mongelli, Pesci o Puttane (lungo) regia Fragnelli, BAAL (lungo) regia Cava.

Laureato in lettere.

WhatsApp Image 2021-11-06 at 10.03.36.jpeg