COME RAGGIUNGERCI

 

stazione TRASTEVERE

FR1, FR3, FR5

 

Tram: 8, 3

 

Bus: 170, 719

 

 

CARROZZERIE | N.O.T

 

Via P. Castaldi 28/a

00153 Roma

-Ponte Testaccio-

 

mobile +39 347-1891714

 

mail carrozzerienot@gmail.com

INFORMAZIONI RISERVATE AI SOLI SOCI

INGRESSO CON TESSERA ASSOCIATIVA

SLIDING DOORS

VALERIO MALORNI

(Laboratorio di teatro relazionale)

Ci sono metro che passano solo una volta nella vita. Alcuni treni vanno presi al volo. Altre scelte ci passano sotto il naso, bivi che fanno una vita. Ci sono sì che portano a vincere, no che aiutano a crescere, decisioni, inconsapevoli o meno, che sono cruciali. Sarà certo il destino, o forse la casualità, o magari l evoluzione, le rivoluzioni... ma il fatto è che al vertice di un momento ci sono delle scelte che fanno una rotta, piuttosto che un altra. 

Ecco, a largo, nuotando con il corpo, raccontando come marinai, cantando come Sirene, o legandosi all albero maestro, grazie al teatro, guardarci placidi sul bagnasciuga di una vita, nella risacca, tra un po di surf e qualche minuto in apnea.

Il laboratorio intende oltrepassare queste sliding doors. Abitarle, indagarle. Giocarle. Nel confronto di gruppo, tra l’esperienza è l’immaginazione, rincorrere il filo rosso che lega la vita al dito, il dito alla luna e la luna chissà dove, lassù, lassù.

 

CHI E' VALERIO MALORNI?

Attore, danzatore, autore di testi e regista.

Diplomato alla scuola di Formazione Teatrale di Mario Scaccia, Prende parte a numerosi seminari di teatro e di danza tra cui Anton Milenin, Jean-Paul Denizon, Vladimir Oshlansky, Khosro Adibi e Julyen Hamilto. Recita in spettacoli e performance in Italia e all’estero, tra cui “Metafisico Cabaret” e “Paradiso” di Giorgio Barberio Corsetti. È parte del Teatro delle Apparizioni, collabora con Amnesia Vivace, Areté Ensemble, Terre Vivaci, La Bottega del Pane, e altre realtà romane e del territorio nazionale. Tra i suoi lavori, come autore, Con Chi e Lo Stato di Saluto. È parte del gruppo di ricerca Mimesisilab dell’Università di Roma Tre coordinato da Gilberto Scaramuzzo e collabora con la Casa dello Spettatore. Vince con la regia di Simone Amendola il premio In-box con lo spettacolo L'Uomo nel Diluvio. Sempre con il regista romano  produce lo spettacolo Nessuno può Tenere Baby in un angolo.