IRENE RUSSOLILLO
PER IMPROVVISARE trainig di danza contemporanea

20|21|22 ottobre

h10/13

ph. monia pavoni.jpg

Come generare movimento danzato a prescindere dalla volontà di configurare il proprio corpo in forme e tempi predefiniti? Alla base del movimento improvvisato, c'è tutto un sistema fatto di ascolto e di regole a cui prestare minuziosa attenzione perché la nostra danza non riproduca (soltanto) gli schemi (a volte bellissimi) acquisiti nel tempo. In questi incontri, le persone partecipanti sono invitate a focalizzare la loro attenzione su alcuni semplici princìpi. Attraverso esplorazioni ed esercizi, che costituiscono una parte importante della ricerca di movimento alla base della creazione dov'è più profondo, si darà rilevanza a ciò che fa scaturire la propria danza, reale strumento di relazione con il suono, lo spazio e gli altri*.

PER PARTECIPARE INVIARE CV+FOTO

CHI È IRENE RUSSOLILLO?

Irene Russolillo è nata a Cerignola nel 1982. Crea e interpreta i suoi lavori a partire dal 2013. Nelle sue performance ibride, usa movimento, canto e scrittura per realizzare dei lavori la cui componente emotiva è sempre molto forte e la musica ha una grande presenza. I primi lavori che crea sono gli assoli Ebollizione, Strascichi e A loan. Nel 2016 crea un quarto assolo The speech in collaborazione con Lisi Estaras dei Ballets C de la B, prodotto in seguito al Premio Speciale Equilibrio Roma, diretto da Sidi Larbi Cherkaoui nel 2014. Nello stesso anno ha ricevuto anche il premio come migliore interprete al concorso internazionale Masdanza alle Isole Canarie ed è stata candidata al Premio Virginia Reiter come miglior attrice under 35. E' del 2015 il Premio Prospettiva Danza, vinto insieme all'artista visivo Davide Calvaresi per il loro progetto condiviso Map. Nel 2016 è tra gli artisti italiani selezionati per il programma Le promesse dell'Arte dall'Istituto Italiano di Cultura di Parigi. Nel 2018 crea il suo primo lavoro per un trio di danzatrici This is your skin, concerto coreografico che debutta al Festival Oriente Occidente di Rovereto. Nel 2019 firma la coreografia di Mirrors, lavoro di gruppo realizzato nell'ambito del programma Italia, Culture, Africa del Ministero degli Affari Esteri collaborando, tra gli altri, con l'artista video Luca Brinchi e con il magazine culturale Griot; questo lavoro debutta ad Addis Abeba, Johannesburg e Dakar. Come coreografa, ha ricevuto il sostegno della Rete di danza d'autore indipedente Anticorpi XL, da ALDES, associazione di artisti di base a Lucca, dal Festival Oriente Occidente di Rovereto (artista associata 2017/2018), dal Garage29 di Bruxelles. 

IRENE RUSSOLILLO ph.monia pavoni.jpg