01.jpg

videodocumentario partecipato per smartphone, sguardi attenti e città di Roma

Geografia privata – Opera Collettiva è un progetto documentaristico partecipato, incentrato sul tema dello spazio e dell'identità.  È una narrazione corale, una riflessione di gruppo sulla città e sul tempo presente.
Il paesaggio e l’uomo. Il luogo come identità. La difficile conquista della contemporaneità, tra un passato che non passa e un presente sospeso e in trasformazione. L’indagine prende spunto dalla riflessione sul modo di vivere il nostro tempo e spazio presente privato delle relazioni più intime e personali.
Cosa cambia sotto i nostri occhi? Quanto questo tempo sospeso influenza il nostro sguardo e la nostra interiorità? 

Il titolo "Geografia Privata" prende spunto da un progetto di Vincenzo Castella, vuole rendere omaggio ai fotografi di Viaggio in Italia. Il loro viaggio interiore ed esteriore per raccontare i passaggi, i cambiamenti, le visioni periferiche, collaterali, non oleografiche del nostro paese sotto la guida “spirituale” di Luigi Ghirri.

a cura di Mauro Maugeri

con la collaborazione di Orazio Condorelli

 

con la partecipazione degli iscritti ai percorsi sospesi di Carrozzerie n.o.t:

Francesca Boschetti, Irene Maira, Roberta Gaeta, Giovanni de Merulis, Fabio Colaneri, Giulia Pilieci, Giuliana Silvestri, Alessandra Perugini, Donatella Franciosi, Emiliano Argentero, Gemma Cossidente, Laura Ajello, Nour Ayari, Orazio Schifone, Paolo Lupidi, Sara Ghidoni, Sofia Naglieri, Stella Franco, Tina Cannavacciuolo

 

ma anche di: 

Maura Teofili, Francesco Montagna

musiche originali di Riccardo Leotta

 

PROIEZIONE PUBBLICA

(tbc)

 

129957626_3721143607937106_3633369975217
WhatsApp Image 2020-12-15 at 17.48.12.jp
WhatsApp Image 2020-12-05 at 15.36.40.jp

Teaser #1

Teaser #2

Trailer

CHI E' MAURO MAUGERI?

Autore di documentari di carattere sociale e antropologico ha partecipato a rassegne e festival nazionali e internazionali, nei suoi lavori si occupa di tutti gli aspetti produttivi, in particolare della scrittura, della regia e della fotografia. Nel 2016 il suo "A lu cielu chianau" ha vinto una menzione speciale alla sezione I LOVE GAI della 73ma Mostra del Cinema di Venezia. Negli anni ha collaborato con Rai, Mediaset, Sky, Fondazione Vodafone Italia, Eni-Snam, Centro Sperimentale di Cinematografia. Si occupa anche di formazione al cinema e alla comunicazione conducendo laboratori di produzione audiovisiva e coordinando la realizzazione di documentari partecipati.
È membro della Presidenza Nazionale di UCCA (Unione Circoli Cinematografici dell’Arci).

CHI E' ORAZIO CONDORELLI?
Orazio Condorelli. Regista e drammaturgo. Da molti anni si occupa di teatro sociale, svolge laboratori teatrali presso scuole, associazioni e istituti penitenziari. Nel 2009 scrive e dirige lo spettacolo Librino, candidato al Premio Speciale Ubu e vincitore del Mediterranean Experience Festival 2011. Nello stesso anno è vincitore del primo premio al concorso “Una Storia in Scena per celebrare i 150 anni dell'Italia Unita” indetto dal Teatro Stabile di Catania. Nel 2017 scrive e dirige Kryptonite Menzione speciale della giuria per l’interpretazione” al Minimo Teatro Festival di Palermo. Nel 2018 scrive e dirige Alla Furca con Salvatore Tringali, in programma al Festival Kilowat 2020.