FRIGOPRODUZIONI

TROPICANA

4|5|6 marzo 

h21

FOTO 7_MG_2590.jpg

Tropicana è un brano del Gruppo Italiano: dopo aver dominato le classifiche dell’estate 1983, diventa un brano simbolo dell’estate tout-court, inno alla spensieratezza e ballo di gruppo per eccellenza.

Ma di cosa parla davvero questa canzone?

Se anche l’opera d’arte deve attenersi e rispondere alle logiche del mercato, come ogni altro “prodotto”, quali diventano gli obiettivi dell’artista e entro quali margini di libertà a questo è dato di operare?
Utilizzando in maniera paradigmatica il brano e l’esperienza del Gruppo Italiano, lo spettacolo apre una riflessione sul rapporto tra arte e mercato.

Sul palco l’identità della compagnia si sovrappone a quella del Gruppo Italiano, in un cortocircuito tra identità reali e immaginarie, in cui ogni interprete sembra fare outing delle proprie debolezze, vigliaccherie e speranze.

L’inquietudine nascosta di questo brano è quasi inafferrabile, avvolta com’è in una confezione leggera e ridente, ed effettivamente sfugge.

Il concetto di un’angoscia, di un problema, di cui si percepisce la presenza, ma che non si riesce a identificare con chiarezza, tocca un nostro nervo scoperto.

Tropicana è una lenta immersione negli abissi, alla ricerca del nero che è sempre nascosto dentro un involucro colorato, e del punto di contatto tra quel nero e questo attuale che ci sommerge.

con Francesco Alberici, Salvatore Aronica, Claudia Marsicano, Daniele Turconi
drammaturgia collettiva a cura di Francesco Alberici
scenografia Alessandro Ratti in collaborazione con Sara Navalesi
disegno luci Daniele Passeri
coproduzione Gli Scarti – Teatro i
con il supporto di Pim Off / Teatro Excelsior di Reggello (FI) / Residenza IDra e Settimo Cielo nell’ambito del progetto CURA 2016

CHI SONO FRIGOPRODUZIONI?

FRIGOPRODUZIONI è un'etichetta di produzione artistica che indaga i fallimenti del contemporaneo con feroce determinazione.

Nasce dall’incontro tra Francesco AlbericiClaudia Marsicano e Daniele Turconi. I tre si conoscono a Milano nella "scuola di Teatro Quelli di Grock", passano quindi tra le mani di Claudio Orlandini, che oggi riconoscono come maestro e guida spirituale.

Nel 2015, a seguito della vittoria della "Borsa Teatrale Anna Pancirolli" debutta Socialmente: accolto molto positivamente dal pubblico e dalla critica, ottiene numerosi premi e riconoscimenti. Lo spettacolo lancia non solo la compagnia, ma anche i singoli in un percorso di crescita artistica e personale inaspettato.​ A un anno dal debutto, decidono di lavorare ancora insieme, accompagnati dai coraggiosi dell' "Associazione Culturale Gli Scarti" e da un quarto elemento, il brillante Salvatore Aronica, nella creazione di un nuovo spettacolo "La Palestra", tentativo che falliràgloriosamente, dando vita a "Tropicana" che debutta nel 2017 a "Primavera dei Teatri".​ Entrambi gli spettacoli vengono ospitati nelle principali piazze ed in numerosi festival di tutta Italia (Operaestate, Primavera dei Teatri, Todi Festival tra gli altri). 
Claudia Marsicano vince nel 2017 il premio UBU come miglior attrice under 35.

Autori, registi e interpreti dei propri lavori i tre amano aprirsi ad altre collaborazioni, lasciando che il proprio percorso comune si arricchisca nell’incontro con altre poetiche e altri pensieri. Francesco Alberici collabora con Deflorian Tagliarini (Il cielo non è un fondale, Scavi, Quasi Niente, Chi ha ucciso mio padre). Claudia Marsicano con Silvia Gribaudi (R.osa) e LeviedelFool (Made in China, Heretico). Daniele Turconi con Leviedelfool (Heretico) e lavora come autore e interprete allo spettacolo "Mondo Cane".

_MG_1997.jpg