COME RAGGIUNGERCI

 

stazione TRASTEVERE

FR1, FR3, FR5

 

Tram: 8, 3

 

Bus: 170, 719

 

 

CARROZZERIE | N.O.T

 

Via P. Castaldi 28/a

00153 Roma

-Ponte Testaccio-

 

mobile +39 347-1891714

 

mail carrozzerienot@gmail.com

INFORMAZIONI RISERVATE AI SOLI SOCI

INGRESSO CON TESSERA ASSOCIATIVA

ATTO DI MERAVIGLIA

Dante Antonelli

Quattro ventenni s’incontrano in un parco per sentirsi liberi da vincoli familiari e sociali. Il parco nell’azione diventa per loro foresta selvaggia e primitiva dove affrontare i propri traumi e legarsi agli altri in un patto d’amore e fratellanza. Tra parole, corpi, musica e danza, ispirato alle opere dello scrittore Yukio Mishima, Antonelli offre uno spaccato di gioventù contemporanea, che rivendica il proprio diritto di esistere oggi e domani.

Di Dante Antonelli | gruppo W.o.W.  Con: Claudio Larena, Giovanni Onorato, Arianna Pozzoli, Pietro Turano | Musica live set: Mario Russo | Drammaturgia e regia: Dante Antonelli | Ambiente scenico: Francesco Tasselli  | Costumi: Vincenzo Verdesca | Collaborazione alla coreografia: Salvo Lombardo | Consulenza per le arti marziali: Antonio Ricci | Consulenza musicale: Pierluigi Orlando | Si ringraziano: Edoardo Camilletti, Euridilla Scarponi

Produzione: Romaeuropa Festival, 369gradi | Con il supporto di Associazione Culturale Dello Scompiglio – progetto vincitore del Bando Della Morte e Del Morire | Residenza produttiva Carrozzerie n.o.t | Con il sostegno di Periferie Artistiche – Centro di Residenza Multidisciplinare della Regione Lazio Settimo Cielo/Teatro di Arsoli, MiBACT Direzione Generale dello Spettacolo – Regione Lazio Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili | In collaborazione con Associazione Spellbound con il supporto di Associazione Periagogè – Scuola di Normodinamica

CHI E' DANTE ANTONELLI?

Dopo i primi passi come attore con la regia di Massimo Popolizio in un testo di Ricci/Forte Ploutos o della ricchezza allestisce e interpreta La fine di Shavuoth, di Stefano Massini, al teatro Furio Camillo di Roma. Si diploma in regia all'Accademia Nazionale d'Arte drammatica "Silvio D'Amico". Nel 2013 dirige e interpreta La cocciutaggine di Rafael Spregelburd, lavoro di diploma in Accademia, presso il teatro studio Eleonora Duse; successivamente presentato al R.I.C. Festival di Rieti. Per il cinema firma la sceneggiatura e la regia dell'episodio "In buono stato, contenuto nel mediometraggio 6 sull'autobus, presentato al Festival di Venezia Giornate degli Autori e prodotto dalla Silvio D'Amico, a cura di Sergio Rubini, Daniela Bortignoni, Ugo Chiti. Dopo aver guidato un lavoro di gruppo per una ricerca sulla drammaturgia di Jean Genet "Il balcone" realizza una performance dal titolo in corpore genet-ico presso il Forte Fanfulla di Roma. Partecipa al progetto di pedagogia e drammaturgia di Antonio Latella presso il Teatro Valle Occupato, lavoro su "Mephisto" di Klaus Mann. Attualmente lavora al progetto pluriennale sui Drammi Fecali di Werner Schwab, sostenuto dal Forum austriaco di cultura in Italia e da Carrozzerie n.o.t.

dal 2017 ha iniziato un percorso di studio e scrittura sulle opere di Yukio Mishima, ha condotto un laboratorio annuale lo scorso anno a Carrozzerie n.o.t. conclusosi con la performance "primo studio-primo atto", ha creato già anteprime e presentazioni di studi dei 4 atti di adorazione e il 29,30 novembre e il 1 dicembre in ateprima a Carrozzerie n.o.t presenterà il "primo atto".